Mobile Marketing: “Non si Può Fermare il Progresso”

Mobile Marketing: “Non si Può Fermare il Progresso”

Più passa il tempo e per i commercianti, i liberi professionisti e gli imprenditori DIVENTA sempre più è difficile aumentare le vendite.

Non so se te ne sei accorto ma le nuove tecnologie hanno cambiato il mercato del lavoro e abitudini dei consumatori e questo cambiamento pare non fermarsi mai.

Per mercato del lavoro intendo il luogo in cui si incontra la domanda e l’offerta. Mentre 20 anni fa per acquistare un libro andavamo nella libreria più vicina sotto casa, oggi per averlo tra le nostre mani, ci basta un click.

Non eravamo abituati a questo, abbiamo assistito, ma anche subito questa trasformazione.

Fino a 10 anni fa per collegarsi a internet dovevamo farlo da computer, oggi grazie agli smartphone possiamo accedervi in qualunque momento e in qualunque parte del mondo.

Fino a 7 anni fa per comunicare velocemente lo facevamo con gli sms e le email, poi con la nascita di whats up tutti comunichiamo istantaneamente con i messaggi push e adesso farlo ci sembra quasi normale. come se gli sms non esistessero più.

Persino strumenti straordinari e rivoluzionari come le email e i siti web iniziano ad apparire superati e si sente la necessità di utilizzare strumenti più innovativi, più adatti al presente e al futuro verso cui ci stiamo dirigendo.

Per alcuni può essere sconcertante, per altri una conferma di ciò che ci si aspettava: ci sono più telefonini che persone sulla terra.

Sempre più persone usano i telefonino per navigare in internet, per inviare messaggi push, e per acquistare.

Negli ultimi anni smartphone e tablet e soprattutto le app hanno cambiato le abitudini dei consumatori facendo emergere nuovi comportamenti dai cui le aziende non possono più prescindere.

Secondo i dati emersi dalla doxa, grazie alle app lo smartphone è diventato fondamentale anche nel processo di acquisto dei consumatori.

Si va verso questo futuro e ricorda: volendo o non volendo nessuno può fermare il progresso.

M&S
M&S

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *